Premiazione premio Don Peppe DianaA Castel Volturno, il 20 maggio scorso, al premio artistico letterario Don Peppe Diana, su tremila studenti coinvolti Preziosa Ventriglia della classe 4^ A del Liceo Classico di Teano, ha conquistato il secondo posto. Una grande soddisfazione per l'alunna, per la sua insegnante di Italiano e Latino, Nunzia Piccirillo e per la scuola. Il premio è stato consegnato presso la sede del Corpo Forestale dedicato alla memoria di don Peppe Diana a Castel Volturno. 

Al concorso giunto alla sua 13^ edizione promossa dalla scuola di Pace “Don Peppe Diana” in collaborazione con Libera Caserta, hanno partecipato più di 130 istituti e sono stati esaminati oltre 1000 disegni, 100 componimenti e 50 canzoni rap per un totale di 3000 studenti partecipanti provenienti da tutta la Campania. Il tema grazie al quale l'alunna Preziosa Ventriglia si è distinta è stato quello dell'immigrazione, in particolare quelle che hanno fatto diventare il Mediterraneo un contenitore di corpi vuoti. Un'occasione per riflettere su un punto: gli stranieri che arrivano in Italia sono un problema o una risorsa ?dobbiamo respingerli o accoglierli?.

Il lavoro, valutato da tre diverse giurie, è stato premiato con una borsa di studio ed un premio in denaro. “Il Concorso rivolto a tutte le scuole della Campania di ogni ordine e grado, - spiega il preside Paolo Mesolella, in questi tredici anni di vita ha incontrato quasi 50.000 studenti impegnatisi a raccontare il bello ed il brutto del territorio, sui beni confiscati e sul recupero delle tradizioni, attraverso poesie, fumetti, pittura, temi, video e canzoni. Già alla fine degli anni ’80, don Peppe Diana fondò nella canonica della sua chiesa, uno dei primi centri di accoglienza per i migranti africani, che in quegli anni arrivavano in Italia per lavorare, in cerca di una vita più dignitosa“. Alla manifestazione era presente anche la prof.ssa Gaia Gervino.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
Vai all'inizio della pagina