Genitori

  • Oggetto:
    1. Prolungamento linea 16 autobus CLP da Teano per la sede Foscolo di Sparanise e ritorno
    2. Orari autobus CLP da Calvi Risorta e Pignataro Maggiore per sede Foscolo di Sparanise
    3. Orari linea 16 autobus CLP da Sparanise centro per la sede Foscolo di Sparanise
  • Si invitano i docenti, il personale ATA, e i genitori degli alunni dell’ISISS “Ugo Foscolo di Teano a donare   piantine ornamentali, da frutto, officinali,  bulbi e semi da trapiantare e seminare negli spazi verdi della nostra scuola.  Lo scopo di questa donazione è quello di arricchire e completare le conoscenze di scambio educativo al fine di una didattica inclusiva. Valorizzare le competenze per il successivo inserimento nel mondo del lavoro di tutti gli alunni dei diversi indirizzi scolastici come previsto dal PTOF del nostro Istituto.

  •  
    Convegno Teano

    Venerdi 29 Gennaio 2016, ore 17,00

    Sala Convegni del Museo Archeologico Teanum Sidicinum di Teano

    Convegno sul tema:

     La figura professionale del Geometra alla luce delle nuove discipline di studio dei diplomati in “Costruzione, Ambiente e Territorio”.

    Vedi la locandina

     
     
  • UN CONVEGNO INTERNAZIONALE IN COLLABORAZIONE CON L'UNIVERSITA' il 21  e 22 GENNAIO 2016

     

    Convegno su Teano a Napoli e TeanoLa grande storia di Teano all'attenzione degli studiosi e dei ricercatori dell'Università di Napoli e di Roma e delle scuole. Parte il 21 gennaio presso l'Università Federico II di Napoli e continuerà il 22 gennaio presso il Museo Archeologico di Teano, un interessante convegno dal titolo “Teanum Sidicinum, nuove prospettive per lo studio della città e della sua storia”. Molti e interessantissimi gli interventi che saranno tenuti da esperti archeologici, architetti e professori universitari. Si parte oggi giovedì 21 gennaio con un “Coloquio internazionale” presso l'aula Pessina dell'Università di Napoli, presieduto dal Prof. Stefano De Caro, Sovrintentende archeologo della Campania, dove interveranno il prof. Arturo De Vivo, Prorettore dell'Università Federico II, il prof.Edoardo Massimilla, direttore del Dipartimento di studi umanistici, la prof.ssa Amma Maria Rao, scienze storiche e archeologiche  dell'università di Napoli, il prof. Mario Pacciarelli Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni archeologici dell'Università di Napoli, la prof.ssa Marisa Squillante  di Lettere Classiche dell'Università di Napoli, il prof. Francesco Aceto, docente di Archeologia dell'Università di Napoli. Durante questa prima sessione di lavori interverranno con apposite relazioni su Teanum Sidicinum il prof. Giuseppe Camodecadell'università Orientale, il prof. Antonio Salerno del Polo Museale della Campania, l'arch. Alfredo Balasco, la prof.ssa Marisa Squillanteed il prof. Federico Rausadell'Università di Napoli; nel pomeriggio: le prof.sse Alessandra Vella e Angela Palmienteried il prof. Giuseppe Scarpatidell'Università di Napoli. Domani, 22 gennaio, invece, a Teano, presso la sala del Loggione del Museo archeologico interverranno per i saluti, mons. Arturo Aiello, vescovo della Diocesi di Teano Calvi, la prof.ssa Mariella Utili Direttore del Polo Museale della Campania, l'ing. Nicola Di Benedetto , sindaco di Teano, la prof.ssa Gemma Tizzano, assessore alla cultura, il prof. Paolo Mesolella, dirigente del Foscolo di Teano ed il prof. Francesco Mezzacapo, dirigente scolastico dell'Ipssart. Durante le due sessioni di lavoro, presiederà il prof. Rosario Paone dell'Università di Napoli ed interverranno il prof. Antonio Salerno, il prof. Giuseppe Camodecadell'università Orientale, il prof. Gennaro Luongo dell'Università di Napoli, i Sovrintendenti alle belle arti Francesco Canestrini, Salvatore Buonuomo, Lucia Bellofatto, l'arch. Alfredo Balasco e la prof.ssa Angela Palmentieri dell'Università di Roma. A margine dei lavori del convegno sono previste visite guidate presso il museo diocesano, la cattedrale e le chiese di San Benedetto e San Paride. 

  • Si riportano gli elenchi aggiornati dei docenti a disposizione nelle sedi di TEANO e SPARANISE  al  1 marzo 2016


  • Saranno due, quest'anno, i giorni dedicati al ricordo del Servo di Dio, Padre Giovanni Semeria, grande studioso, scrittore, oratore sacro ed  instancabile educatore degli orfani della grande guerra.

    (Paolo Mesolella)

    Leggi articolo.....


  • Si pubblicano gli elenchi dei libri di testo per l’anno scolastico 2018/2019 sia della sede di Teano che di Sparanise.

     

     
    LICEO CLASSICO
    LICEI (Linguistico - Lic.delle Scienze Umane - Lic.Scientifico -Lic.Scientifico (opz.Scienze Applicate)
    MARKETING + CAT

     

     
    Classi MARKETING + TURISTICO
    Classi LICEO (Lic.Scientifico opz.Scienze Applicate-Lic.delle Scienze Umane)

     

  • Diario svolgimento III prova scritta Classi 5AS e 5CS - Commissione LICEO SCIENTIFICO TEANO

  • Targa Festival della VitaL'ISISS “Ugo Foscolo” di Teano e Sparanise è stato premiato, sabato 6 febbraio scorso, alla VI edizione del Festival della Vita: l'unico istituto in provincia di Caserta a meritare il trofeo.  “All'Istituto “Ugo Foscolo” di Teano e Sparanise – è scritto sulla targa in argento-, diretto dal preside  prof. Paolo Mesolella, per aver dato testimonianza del costante e quotidiano impegno a tutela della vita, sull'esempio di Madre Teresa di Calcutta, modello ispiratrice di ogni bene e di attenzioni verso il prossimo”. Firmato: il Direttore del Festival, dott. Raffaele Mazzarella ed il Presidente del Centro Culturale San Paolo, don Ampelio Crema. Una bella soddisfazione per il preside e per la scuola che ha cercato di seguire il tema del festival (“Vivere è amare”) promosso dalla Società San Paolo con l'adesione delle diocesi di Aversa, Sessa Aurunca, Amalfi – Cava de' Tirreni e Sulmona. Il festival, inaugurato il 23 gennaio scorso, ha visto la realizzazione di numerosi eventi. 
  •    AL VIA LA “LECTURA DANTIS” CON L'ORDINAMENTO MORALE

    DANTESi apre oggi, presso la sala conferenze dell'ISISS “Foscolo” di Teano, il primo ciclo di incontri di “lectura Dantis” dedicato alla lettura dei più bei canti danteschi con l'introduzione ed il commento al canto 17° del Purgatorio, sulll'ordinamento morale della seconda cantica dantesca. Il ciclo di incontri, fortemente voluto dal preside Paolo Mesolella che terrà la prolusione prevede fino a fine febbraio 13 incontri sull'inferno, il Purgatorio ed il Paradiso di Dante che saranno tenuti anche a Sparanise, presso l'aula Frassati, in Piazza Giovanni XXIII.

  • Oggetto: Al Foscolo di Teano e di Sparanise parte l'indirizzo delle Scienze Umane.

    Cari ragazzi,  Cari genitori  ...

    Leggi tutto

  •  

    L'ISISS "Ugo Foscolo"  organizza il Concerto di Natale.


  • Ostensione delle riproduzione della SACRA SINDONE

  • Nell'ambito delle commemorazioni nazionali ed europee per il Centenario della Prima Guerra Mondiale - presso la Reggia di Caserta, fino al 31 gennaio 2016, è aperta al pubblico la Mostra “Erano giovani e forti. Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra”.  Gli studenti del nostro Istituto sono impegnati nel Progetto, come guide in lingua straniera, nelle date indicate nel calendario che si allega per quanti vogliano prevedere una visita alla Mostra :

    Calendario ISISS Foscolo Teano

  • PATTO EDUCATIVO DI  CORRESPONSABILITÀ

     

    Visti i D.P.R. N. 249 del 24/6/1998 e D.P.R. n. 235 art. 5 bis del 21/11/2007 “regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti dell’ISISS “Ugo Foscolo” di Teano (CE)

     

    Si stipula con la famiglia ……………………………………………… della classe…………………. il seguente PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’ finalizzato a definire in maniera puntuale e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, famiglie e studenti.

    Il rispetto di tale Patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per potenziare le finalità dell’Offerta Formativa e per guidare gli studenti al successo scolastico.

     

    LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

    • Offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascun docente, nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento;
    • Offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo ed abbattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e di incentivare le situazioni di eccellenza;
    • Favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili e degli studenti stranieri;
    • Stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti;
    • Garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante
    •  Fornire una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell’identità di ciascun studente;
    • rapporto con le famiglie nel rispetto della privacy;
    • Comunicare alle famiglie l’andamento didattico e disciplinare (valutazioni, assenze, ritardi) allo scopo di ricercare ogni possibile sinergia.

     

     

    I DOCENTI  SI IMPEGNANO A

    •  Rispettare, nella dinamica insegnamento/apprendimento, le modalità, i tempi e i ritmi propri di ciascuna persona intesa nella sua irripetibilità, singolarità e unicità;
    •  Svolgere le attività di verifica e valutazione in modo congruo rispetto ai programmi e ai ritmi di apprendimento, esplicitandone criteri e modalità e motivandone gli esiti;
    •   Essere tempestivi e puntuali nella consegna delle prove corrette (massimo 15 giorni e comunque prima della prova successiva);
    •   Rispettare la vita culturale e religiosa degli studenti all’interno di un ambiente educativo di apprendimento sereno e partecipativo;
    •   Sostenere un rapporto di relazione aperto al dialogo e alla collaborazione;
    •   Promuovere la formazione di una maturità orientativa in grado di porre lo studente nelle condizioni di operare scelte autonome e responsabili;
    •  Favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia attraverso un atteggiamento di dialogo e di collaborazione educativa finalizzata a favorire il pieno sviluppo del soggetto educando.

           

    LA FAMIGLIA  SI IMPEGNA A:

    • Valorizzare l’istituzione scolastica instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti;
    • Tenersi costantemente informati sull’andamento didattico e disciplinare dei propri figli nei giorni e nelle ore di ricevimento dei docenti;
    • Intervenire tempestivamente e collaborare con l’ufficio di Presidenza e con il Consiglio di classe nel caso di scarso profitto;
    • Risarcire la scuola per i danneggiamenti arrecati dall’uso improprio dei servizi, per i danni agli arredi e alle attrezzature e per ogni altro danneggiamento provocato da cattivo comportamento e in concorso con altri risarcire il danno quando l’autore del fatto non dovesse essere identificato;
    • Informare la scuola su eventuali problematiche che possono avere ripercussioni sull’andamento scolastico dello studente;
    • Sostenere e controllare i propri figli nel rispetto degli impegni scolastici;
    • Vigilare sulla puntualità di ingresso a scuola e sull’assidua frequenza dello studente;
    • Discutere, presentare e condividere con i propri figli il patto educativo sottoscritto con l’istituzione scolastica.

     

    LO STUDENTE  SI IMPEGNA A:

    - Rispettare il Regolamento d’Istituto;

    - Essere puntuale alle lezioni e frequentarle con regolarità;

    - Rispettare le persone, le cose, gli ambienti e le attrezzature;

    - Usare un linguaggio adeguato ad un ambiente educativo nei confronti dei docenti, dei compagni e di tutto il personale della scuola;

    - Usare un abbigliamento che rispetti i canoni della sobrietà e della decenza;

    - Studiare e partecipare in modo costruttivo alle attività scolastiche, nel rispetto degli altri;

    - Svolgere con regolarità i compiti assegnati e sottoporsi regolarmente alle verifiche previste dai docenti;

    - Osservare scrupolosamente le disposizioni e le istruzioni impartite ai fini della sicurezza collettiva ed individuale.

    Dato che il compito della scuola è educare e non punire, ogni provvedimento disciplinare sarà assunto dal Consiglio di classe considerando eventuali strategie di recupero.

     

    I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI POTRANNO ESSERE:

    - Richiamo verbale;

    - Richiamo scritto sul registro di classe;

    - Attività di natura sociale, culturale e in generale a vantaggio della comunità scolastica;

    - Riparazione o risarcimento di eventuali danni da parte della classe qualora non vengano individuati i responsabili;

    - Sospensione fino a 15 giorni dalle lezioni e/o dalle attività extrascolastiche;

    - Sospensione superiore a 15 giorni  o fino al termine dell’anno scolastico con conseguente esclusione dallo scrutinio finale in caso di recidiva o di atti di violenza particolarmente gravi.

     

                                             Il Dirigente Scolastico                                          Il Docente tutor                                                                           I Genitori

                                               ………….......................                                ………….........................                                                          ….....................................

Vai all'inizio della pagina