Coraggio ragazzi,

diamoci da fare.

Foto del Dirigente Scolastico Paolo Mesolella

A volte, da insegnante, mi è capitato di entrare in classe il primo giorno di scuola e di fare una raccomandazione che lasciava perplessi i miei studenti: ”Coraggio, ragazzi, diamoci da fare perché fra qualche giorno sarà già l’ultimo giorno di scuola”. Loro ovviamente non capivano. Io però avevo alle spalle decine di anni scolastici trascorsi veloci, come fossero giornate.

Fa piacere quando gli alunni, (ma anche i professori), alla fine dell’anno dicono: “Com’è passato veloce questo tempo!”. Mi auguro che tutti alla fine di quest’anno scolastico possano affermare la stessa cosa. Vorrebbe dire che nella nostra scuola si sta bene e si lavora con serenità.

Questo almeno è il nostro obiettivo: pensare a ieri come al primo giorno di scuola. Anche se l’anno passato abbiamo vissuto tante esperienze, tante gioie e qualche preoccupazione.

Si ricomincia di nuovo, anche quest’anno tra paure e speranze. E noi adulti ritorniamo a guardare questi ragazzi con rinnovato impegno ed entusiasmo. Come l’anno scorso, o forse di più. Perché il nostro obiettivo non è solo quello di istruirli, ma anche quello di educarli a crescere sereni in una vita che non lesina difficoltà e delusioni. Che il suono di questa campanella sia lieve e non ci faccia rimpiangere l’estate ormai andata. La ritroveremo ancora, alla fine di questo nuovo anno, all’improvviso, e nemmeno ce ne accorgeremo.             Paolo Mesolella

 

Allegato:
PDF Curriculum dirigente.pdf
1 MOD. A - dichiarazione ai sensi dell'art. 14 comma 1 lett. C
2 MOD. B - spese missioni
3 MOD. C - dichiarazione  compensi altri incarichi

 

Vai all'inizio della pagina