Oggi non è più sufficiente conseguire la patente di guida ma è necessario integrare e consolidare la formazione già acquisita. A Caserta, in particolare, tra i conducenti nella classe d'età 18/25 anni, solo nell'anno 2014, sono stati coinvolti in incidenti stradali 429 giovani e di questi, 262 sono rimasti feriti e 4 sono morti. Gli incidenti stradali del resto, in Italia solo nel 2014 hanno causato 3385 morti e 257.421 feriti. Si stima che il costo sociale dovuto agli incidenti, dove è stato coinvolto almeno un giovane conducente, è pari ad oltre 4,6 miliardi di euro. Rispetto ai guidatori esperti, infatti, i giovani neopatentati sulla strada sono esposti tre volte di più al rischio di incidenti. “Di qui – ha spiegato il preside del Foscolo Paolo Mesolella, la necessità di invitare a scuola l'Automobile Club Casertano e formare i nostri studenti in modo tale che diventino Ammbasciatori della Sicurezza stradale. Essi infatti si devono impegnare a promuovere il rispetto delle regole, evitando alcool e droghe ed utilizzando, per esempio, le cinture di sicurezza, il casco, gli auricolari e il sistema viva- voce per il cellulare”. Durante la manifestazione poi, saranno effettuati, a cura di Federottica, anche degli screening visivi gratuiti ed altri controlli di grande importanza nell'ambito oculistico, perché la sicurezza dipende anche da una corretta  visione della strada.

Vai all'inizio della pagina